Favin Postural Center

Favin Postural Center

Il Favin Postural Center è un’azienda giovane che si colloca sul piano scientifico nella ricerca, valutazione e trattamento dei disturbi della postura.

Parlare di postura, oggi, rappresenta un modo per mettere in discussione tutto quello che fino ad oggi si è detto sulla genesi di molte patologie osteoarticolari inquadrabili nella degenerazione dello stress meccanico, come succede nelle gonalgie, coxalgie, metatarsalgie, cervicalgie.

Anche la scoliosi, potrebbe essere la conseguenza di alterazioni nella comunicazione recettoriale (occhio, piede, vestibolo, articolazione temporomandibolare) con diversi modi di far parlare i muscoli della colonna vertebrale, dei cingoli scapolare e pelvico, nonchè, delle piccole e grossse articolazioni non direttamente collegate ai cingoli.

La valutazione e la ricerca della causa che condiziona il problema posturale, semplice o complesso che sia, deve essere necessariamente collocata nella valutazione clinica e strumentale.

Innovativo l’utilizzo di strumentazioni non invasive come la spinometria e la baropodostabilimetria dinamica.

In una chiave di lettura neurobioimmunoendocrinologica la ricerca di punti proiettati sul padiglione auricolare, che corrispondono a organi e strutture esplorabili, ci faciliteranno il compito nella valutazione e trattamento delle situazioni di disagio, rappresentati sopratutto dal dolore.

L’esperienza clinica, della valutazione e trattamento qualificano e distinguono i professionisti nell’ambito medico, della bioingegneria e biomeccanica.

L’azienda rappresenta il punto affiliato KS, innovativa anche nella proposta di riprogrammatori neurobiomeccanici, utili per migliorare le informazioni che dai recettori, attraverso una serie di elaborazioni arrivano al cervello e dal cervello, al piede e in conseguenza la correzione delle cause e dei sintomi oltre al trattamento con riprogrammatori neurobiomeccanici stiamo studiando un’alternativa ad ortesi e busti utizzati nelle scoliosi.

Il confronto quotidiano con professionisti che operano nello stesso settore in via longitudinale e trasversale rappresentano il punto di forza dell’azienda, in quanto il confronto permette un migliore inquadramento de trattamento del paziente permettendoci di raggiungere al meglio gli obiettivi prefissati dall’azienda.

 

Vincenza Lorè

Si e’ perfezionata in valutazione e trattamento dei disturbi della postura.

Procede alla valutazione del disturbo posturale attraverso l’interpretazione di dati biometrici forniti dal sistema spinometrico e baropodometrico dinamico accompagnato dall’esame clinico rivolto sopratutto alla ricerca delle cause e concause del disturbo posturale. Il trattamento prevede sopratutto l’utilizzo di plantari neurobiomeccanici e ricondizionamento neuroimmunoendocrinologico con apparecchio ad onde biofisiche ed auricoloterapia.

Laureata in medicina e chirurgia. Specializzata in nefrologia, ha lavorato in diverse aziende ospedaliere nell’ambito della nefrologia e dialisi, da dieci anni è assunta nell’azieda di famiglia creata nel 1992 grazie all’intuito e all’intraprendenza del padre. Nell’azienda ha svolto il ruolo di dirigente medico e vice direttore sanitario, apportando benefici dal punto di vista professionale e delle pubbliche relazioni.

E’ riuscita a raggiungere eccellenti risultati su pazienti giovani affetti da problemi neuromotori post traumatici e non, anche quando gli specialisti avevano deposto le armi.

Ha partercipato a numerosi corsi di formazione con es finale nell’ambito della riabilitazione cardiorespiratoria, confrontando la sua esperienza sui protocolli di riabilitazione cv, si e’ perfezionata nella riabilitazione neuro psicologica dell’adulto e del bambino. Ha partecipato come relatrice a numerosi congressi di cui l’ultimo (dicembre 2010) a Mercogliano (AV) sulle sindromi desfunzionali dell’apparato locomotore: nuovi approcci,che ha visto a congronto diverse universita’ come la Bicocca di Milano, Sapienza di Roma, Federico II di Napoli

Dal 1996: Dirigente medico, casa di cura di riabilitazione neuromotoria-cardiorespiratoria. Aiuto medico, ho contribuito all’aumento del badget per le mie capacita’ professionali ed organizzative.

Sui pazienti sono carismatica ed umana, ho ottenuto lodevoli risultati sul recupero neuromotorio di pazienti licenziati dai colleghi specialisti in fisiatria, ho avuto l’intuito nel ’95 che il ricondizionamento motorio dei cardiooperati doveva necessariamente essere accompagnato dall’utilizzo di potenziatori passivi elettrici dei muscoli, perche’ ad esempio l’elettroterapia di stimolazione a bassa frequenza non davano interferenza sull’ECG; oggi mi sono perfezionata nella valutazione e cura dei disturbi della postura utilizzando come cura dello stesso i riprogrammatori neurobiomeccanici della d.ssa Fusco (migliorano il recupero delle lesioni tronculari periferiche), accompagnato dall’utilizzo di uno strumento ad onde biofisiche che attraverso i punti dell’agopuntura ed auricoloteapia migliora i segnali dell’informazione neuromotoria attraverso lo stimolo recettore cervello.

 

Fabio Francesco Greco

Nato a Cosenza il 14-1-1983, consegue la licenza liceale scientifica nel 2002 c/o l’istituto “Rosmini” di Pomigliano d’Arco (NA).
Iscritto c/o l’Universita’ di Catanzaro alla facolta’ di Biotecnologia, completa gli esami del primo anno, interrompendo gli studi per ragioni familiari.

Dopo una breve esperienza lavorativa c/o l’assessorato alle politiche sanitarie della regione Calabria, si appassiona di medicina alternativa, conseguendo c/o l’accademia di medicina tradizionale cinese Villa Giada, con sede a Roma. Il diploma di esperto in auricoloterapia, riflessoterapia.
Acquisisce competenze nell’esecuzione dell’esame spinometrico e baropodometrico dinamico e nella lettura degli esami.

Si riscrive all’Universita’ di Catanzaro alla facolta’ di Ingegneria Biomedica nel 2010, con l’intento di poter collaborare con la stessa a progettare ulteriori strumenti di valutazione del disturbo posturale, ma soprattutto studiare un sistema neurobiomeccanico che possa fin dall’infanzia prevenire qualsivoglia stress meccanico responsabile delle patologie osteoarticolari nell’adulto.
Attualmente ha stipulato convenzione e protocollo d’intesa con l’Universita’ della Calabria per fare ricerca su patologie stress correlate.

Comments are closed .